Divinity: Original Sin Enhanced Edition

Divinity Original Sin - Enhanced Edition su console da oggi

Tutta la profondità di un CRPG finalmente su console.

A poco più di un anno dall'uscita di Divinity: Original Sin su PC questo splendido CRPG fa la sua comparsa su console (la versione provata da noi è  quella PlayStation 4). Lo fa portandosi dietro un corposo aggiornamento che comprende ben 1000 aggiornamenti, fix e bilanciamenti al prodotto originale (da qui il nome Enhanced Edition).

Non ho giocato alla versione per PC quindi non potrò fare paragoni con "the original one", ma credo sia anche giusto così. Chi ha già giocato e finito il gioco su PC forse ha poco interesse nel provarlo e rigiocarlo su console.

Effettivamente dall'uscita del gioco sono stati rilasciati 13000 (si, tredicimila!) aggiornamenti. Sono state aggiunte nuove abilità come la possibilità di utilizzare armi a due mani, le bacchette magiche e le granate. I combattimenti sono stati ribilanciati e molte quest riviste da zero. La tabella dei loot è stata rivista completamente per assicurare al giocatore di droppare meno "schifezze" all'interno del gioco. Naturalmente è stata rivista la UI e alcune interazioni per adattarsi ai nuovi controlli (leggi pad).

Divinity Original Sin - Enhanced Edition su console da oggi 1

Si ma Divinity: Original Sin di cosa tratta? Effettivamente non c'è una "storia" profonda, che ci fa sobbalzare sulla sedia o piangere dall'emozione. Interpretiamo una coppia di Source Hunter il cui dovere è localizzare e distruggere artefatti e persone che fanno utilizzo della magia in maniera illegale. Quando un ufficiale del governo viene ucciso in un paesino lontano dal centro di potere il sospetto è che la sua morte abbia a che fare con un elemento conosciuto con il nome di "source". Una volta giunti sul luogo del delitto veniamo a contatto con una serie di circostanze misteriose e pericolosamente mortali. È comunque un gioco che si aspetta di essere giocato più che sentito, e il giocarlo è veramente molto piacevole.

Possiamo interagire praticamente con qualsiasi NPC, animali compresi a patto di avere appreso la skill necessaria (divertentissimo!) e la loro caratterizzazione è molto ben fatta al punto che arriveremo a provare qualcosa per i personaggi che popolano il gioco (odio o amore che sia).

Divinity Original Sin - Enhanced Edition su console da oggi 3

Una delle fasi più divertenti e ben sviluppate del gioco è quella dei combattimenti. Non appena verremo a contatto con dei nemici, sorprendendoli alle spalle o colti sul fatto, inizierà automaticamente la fase di combattimento che si svolgerà a turni (come nei più classici degli RPG). Le azioni dei personaggi in combattimento saranno decise non solo da una "coda" dipendente dalle statistiche ma anche dall'accumulo e dell'utilizzo di punti azione. In base a come costruiremo il nostro personaggio il più veloce del party potrà essere quello meno "attivo" durante il proprio turno mentre un tank si muoverà in maniera più lenta (meno action point) ma sarà molto più letale in fase di attacco. Questo va a braccetto con una intelligenza artificiale molto ben disegnata che metterà a dura prova il nostro party alzando il livello di divertimento in maniera importante.

Un'altra chicca veramente apprezzabile è il cambiamento delle condizioni "metereologiche" della mappa che permetteranno un istantaneo spostamento delle forze e delle tattiche dispiegate durante i combattimenti (o in preparazione di questi). Potremo quindi dar fuoco a materiale incendiario sul quale sono posati i piedi di eventuali nostri nemici, oppure aprirci un varco attraverso una barriera di fuoco grazie all'utilizzo di una magia che faccia cadere della pioggia. O ancora "friggere" il nemico che abbiamo appena bagnato con la nostra pioggia evocando dei fulmini. Le possibilità sono innumerevoli e tutte molto divertenti da scoprire ed applicare.

https://youtu.be/nb4imtel3ls

Non è sicuramente un gioco mordi-e-fuggi, ci sono innumerevoli piccole e grandi cose da capire e da fare che necessitano di uno studio piuttosto approfondito. Spesso purtroppo alcune cose non saranno spiegate in maniera semplicissima, almeno per chi non è avvezzo ai ClassicRPG, ci troveremo quindi ad un lungo trial-and-error doloroso. Doloroso perché l'economia del gioco non permette di fare incetta di magie per la resurrezione o di pozioni per guarire. Mi è capitato più di una volta di morire con un personaggio e dover andare avanti solo con l'altro per recuperare il denaro sufficiente a poter tornare sul luogo del delitto e "ressare" il povero compagno di avventure. Attenzione, per me non è una nota negativa, fa parte del "divertimento", sappiate però che le cose sono tutt'altro che facili (ma sicuramente più facili rispetto a Pillars of Eternity, per chi lo ha giocato).

Divinity: Original Sin Enhanced Edition 1

Tornando alla conversione per console, per accomodare l'interfaccia all'utilizzo del pad sono stati introdotti nella UI i famosi menu radiali. Il pulsante sinistro permette di accedere alla gestione del party, quello destro a praticamente tutto il resto. Tutto è raggiungibile in maniera abbastanza semplice considerando la complessità di un gioco del genere nato su PC.

Graficamente è stato fatto un lavoro eccelso, prendete la versione Ultra del PC e aggiungeteci numerose nuove animazioni, una gestione delle luci migliorata e delle nuove e fiammanti texture a completare il tutto, mescolate a 1080p e 30fps senza scatti e i vostri occhi godranno meravigliosamente. Per non parlare dell'audio, tutto il gioco è stato doppiato, ogni singolo NPC, con un cast degno di questo nome: Alix Wilton Regan (Mass Effect, Forza Horizon, Dragon Age: Inquisition) e Alec Newman (The Witcher 3: Wild Hunt, Killzone 3, Assassin’s Creed Syndicate). Sessantanovemila righe di testo doppiate, più di quanto fatto per Fallout 4, per fare un confronto.

Se siete appassionati del genere non potete fare a meno di godere di questo gioiello, sopratutto in questa versione "da divano", dove tutto è reso facile ed accessibile tramite pad grazie all'ottimo design dell'interfaccia utente e delle interazioni all'interno del menu e del gameplay stesso. Sicuramente nella mia personale Top 10 dei giochi PlayStation 4 da avere.