Assassin's Creed 3 - gran finale

1Assassins-Creed-3-E3-600x300

Finalmente sono riuscito a trovare il tempo per provare approfonditamente il nuovo e ultimo capitolo della saga Assassin's Creed (versione PS3).

La trama

Il gioco riprende proprio dove era terminato il precedente Revelations.

Desmond si risveglia dal coma nell'Animus dopo aver ricevuto da Giove in persona istruzioni su come prevenire il cataclisma solare previsto per il 21 Dicembre 2012 usando un vecchio laboratorio sotterraneo dei Precursori situato a Turin nel moderno Stato di New York. Il gruppo è costituito da Desmond, Shaun, Rebecca e da William Miles, padre del protagonista con cui ha un rapporto conflittuale e Mentore degli Assassini moderni.

A questo punto Desmond torna all'interno del Animus dove rivive i ricordi di due suoi antenati inglesi, Haytham Kenway, vissuto tra l'Inghilterra e il Nord America nel XVIII secolo e Connor Kenway, figlio di Haytam.

Potete leggervi tutta la trama su Wikipedia, cosa però che sconsiglio vivamente a chi non ha ancora giocato o sta giocando e non ha ancora terminato visti i numerosi spoiler.

http://www.youtube.com/watch?v=mbIcPqPWOlo

Il gioco

Assassin's Creed lo so ama o lo si odia. Il primo capitolo portò una grandissima ventata di aria fresca al genere con le bellissime animazioni, le grandissime città e una trama interessante e ben scritta. Di contro però il gameplay soffriva di una discreta monotonia che ha portato molti, me compreso, a lasciare il gioco a metà. Scottato da questa prima esperienza ho saltato anche il secondo capitolo che vedeva protagonista Ezio Auditore e sono tornato a giocare con il capitolo Revelations che ho trovato sempre solido dal punto di vista narrativo e molto migliorato dal punto di vista del gameplay tanto da arrivare a finirlo (incredibile!).

Questo terzo capitolo (il quinto però della serie) porta con se ulteriori novità, prima fra tutte la Frontiera che rafforza ulteriormente il concetto del Free Roaming rendendo l'esperienza ancora più profonda. Altra maggiore novità di Assassin's Creed 3 sono le battaglie navali. Saremo al timone dell’Aquila e ci imbarcheremo in una serie di avventure in mare aperto. Questa parte è realizzata egregiamente e le battaglie sono a tratti emozionanti e avvincenti.

Quindi?

Il gioco merita sicuramente l'acquisto, è longevo e ben scritto. Graficamente eccellente anche se trovo che ci siano ancora delle imprecisioni sopratutto sulla gestione delle ombre che spesso risultano molto scalettate e poco definite.

Non ho ancora avuto modo di provare il multiplayer al quale dedicherò un post prossimamente.

[gallery link="file" orderby="rand"]